Chiesa della Mater Domini

0.00 (0 recensioni)

Descrizione

La Chiesa della Mater Domini fu eretta nella prima metà del XVI secolo su volontà dei feudatari di Sava i baroni Prato di Lecce. Alla fine del XVII secolo fu ampliata a causa dell’aumento della popolazione. La facciata presenta due lesene laterali che terminano con un capitello di stile corinzio, ed un cornicione modanato terminante con un arco. Nel livello superiore si trova una finestra con una cornice splendidamente decorata. Degno di nota è il portale, con una cornice modulata, un raffinato fregio e un timpano sporgente. Il campanile è a vela semplice, con due arcate, e poggia su un lato della chiesa. All’interno il luogo di culto è caratterizzato da una navata unica, priva di abside e le pareti superiori presentano una modanatura di ottima fattura artigianale, su cui si aprono cinque finestre con volte a crociera, mentre il presbiterio presenta volte a catalano o moresche. Lateralmente vi sono tre nicchie in cui sono collocate sculture della Madonna delle Grazie, dell’Addolorata e della Visitazione della Madonna alla cugina Elisabetta. L’altare è in pietra, privo di decorazioni, e sopra di esso, in una nicchia decorata con volute, palmette, teste di angeli e due puttini, è posizionata una tela raffigurante la Vergine con il Bambino. Ai lati della nicchia ci sono due medaglioni; nel medaglione di destra, una la tela raffigurante San Pasquale Baylon e nel medaglione a sinistra di San Basilio, o San Geronimo, l'appartenenza non è certa. La chiesa oggi è dedicata a Santa Maria delle Grazie, e al suo interno, si conserva in una teca di vetro la statua lignea, policroma, posta accanto all’ingresso.

Fonte: Wikipedia

Dove si trova

Sava, Taranto
Piazza San Giovanni

Recensioni

Voto

Recensioni Utenti

Aggiungi recensione

Benvenuti su ArtPuglia

ArtPuglia è un piattaforma web che promuove, valorizza e pubblicizza il patrimonio culturale della Regione Puglia. Dagli attrattori turistici di maggiore interesse fino a quelli più lontani dai classici tour, come ad esempio quelli dei piccolo borghi, con la finalità di favorire e incrementare la presenza di turisti nei luoghi della cultura meno conosciuti.

L’App ArtPuglia suggerisce agli utenti, attraverso un interfaccia semplice e intuitiva, i luoghi e gli eventi presenti nelle località ricercate e come raggiungerli. Inoltre, l’utente ha l’opportunità di contattare le guide turistiche per organizzare assieme un itinerario e visite guidate specifiche. 

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Chiudi - Info